Visita lo Shop

La Luce Rossa migliora la performance muscolare

Giugno 23, 2021

Alcune ricerche hanno dimostrato che la luce rossa, infrarossa e mix vari, ritardano lo sviluppo dell’affaticamento muscolare. Alcuni ricercatori hanno provato ad effettuare un’analisi sugli effetti della luce rossa sull’affaticamento muscolare mediante un trial randomizzato controllato a doppio cieco in crossover su 10 volontari maschi in salute.

All’inizio di ogni sessione di allenamento i soggetti hanno effettuato una serie di esercizi di stretching che hanno coinvolto tutti i maggiori gruppi muscolari del braccio non dominante (2 ripetizioni di 60s per ogni gruppo muscolare), finendo con i muscoli flessori del gomito non dominante. Successivamente, i soggetti hanno utilizzato una panca Scott, con le ginocchia e le anche flesse a 90°, e il gomito non dominante posizionato in flessione a 90°. Utilizzando un cavo collegato ad un trasduttore di forza connesso ad un computer, i soggetti sono stati istruiti ad eseguire una flessione isometrica del gomito (con il gomito non dominante flesso a 90°) per 60 s.

La forza di picco media si è rivelata significativamente maggiore a seguito dell’irradiazione con luce rossa (12.14%) rispetto al placebo, e la forza media è stata maggiore del 13.09%.

Nell’attività fisica strenua, i muscoli mostrano tipicamente un declino progressivo della performance che viene recuperata dopo un periodo di riposo. Questo fenomeno reversibile è descritto come affaticamento muscolare, che ha componenti centrali e periferiche.

Lo sviluppo dell’affaticamento muscolare è determinato da vari fattori come il tipo e l’intensità dell’esercizio, i gruppi muscolari coinvolti e l’ambiente biochimico.

Tra i diversi effetti benefici della fotobiomodulazione con luce rossa troviamo l’incremento della sintesi di ATP (energia) con relativa stimolazione della catena respiratoria mitocondriale, l’aumento della microcircolazione, la riduzione dei radicali liberi e l’aumento della produzione di antiossidanti.

Diversi studi su modelli animali e umani hanno mostrato che la fotobiomodulazione con luce rossa ha un effetto di modulazione dei markers e di riduzione dei processi infiammatori.

Lo stress ossidativo gioca un ruolo importante nell’affaticamento muscolare, portando ad una compromissione della funzionalità dei muscoli.

La fotobiomodulazione, oltre a ricaricare le riserve di ATP, stimola l’attività antiossidante, risultando in un effetto positivo sulla performance muscolare.

Inoltre, non presenta effetti collaterali, e può quindi essere utilizzata per aumentare la prestazione atletica in tutta sicurezza e nel rispetto dei codici etici dello sport.

RIFERIMENTI

https://link.springer.com/article/10.1007/s10103-011-0957-3

Alessio Angeleri

Ti può interessare…

Gli effetti di Cyrcared: testimonianza di un medico

Gli effetti di Cyrcared: testimonianza di un medico

Ho iniziato a usare la lampada CYRCARED subito dopo aver frequentato un corso da LIGHT TRAINER. *Lavoro in un dipartimento di emergenza urgenza e, come tutti i lavoratori che fanno turni di notte, mi trovo ad affrontare i problemi legati alla disregolazione dei ritmi...

La luce rossa migliora la vista

La luce rossa migliora la vista

La funzionalità dei nostri fantastici amici organelli di origine batterica, i mitocondri, le centrali energetiche delle nostre cellule, influenza il ritmo dell’invecchiamento, in quanto la produzione di ATP declina con l’età. I fotorecettori presentano un’elevata...

L’IMPORTANZA DEL SOLE

L’IMPORTANZA DEL SOLE

Ho scritto un libro dal titolo INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO che potete acquistare su Amazon Prime o su questo fantastico shopping online: INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO Sappiamo dalla letteratura scientifica che la fotobiomodulazione e la LLLT (low level...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *